Sicurezza sul lavoro - Modelli231

Il Decreto Legislativo 231/01 ha introdotto in Italia una responsabilità degli enti collettivi (società) riconducibili alla commissione di alcune tipologie di reato (es. reati informatici, reati societari, in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, ecc.), ancorché meramente tentati.

Il presupposto fondamentale affinché un ente (società pubblica o privata) possa richiedere in sede giudiziale di non rispondere è innanzitutto l’adozione ed efficace attuazione di un modello di organizzazione e gestione idoneo a prevenire i reati su cui deve vigilare adeguatamente un organismo dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo (c.d. Organismo di Vigilanza).

Per approfondire
Registrati per poter scaricare il contenuto richiesto: