Sostenibilità ambientale - EPD

Logo epd
Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD - Environmental Product Declaration - ) è uno schema di certificazione volontaria di prodotto, nato in Svezia ma di valenza internazionale, sviluppato in applicazione della UNI ISO 14025:2006 - Etichettatura Ambientale di Tipo III.
Si tratta di un documento che permette di comunicare informazioni oggettive, confrontabili e credibili relative alla prestazione ambientale di prodotti e servizi. Le informazioni contenute nella EPD hanno carattere esclusivamente informativo (in pratica non prescrivono soglie prestazionali).

La norma di riferimento svedese è rappresentata da General Programme Instructions for environmental product declarations (attualmente in vers. 1.0 del 2008): in essa (e nei suoi annex) sono contenuti, oltre alla descrizione del nuovo International EDP SYstem, i requisiti e le linee guida per lo sviluppo di EPD e PCR.

Per essere certificabile (o, per meglio dire, convalidabile), le prestazioni ambientali del prodotto, descritte nella EPD, devono rispettare i criteri e i requisiti stabiliti all'interno di un documento chiamato PCR - Product Category Rules - dove, appunto, si dettano le "regole" per una certa categoria di prodotto.

Punti chiave:
  • Realizzare un bilancio energetico - ambientale del prodotto/servizio applicando lo strumento LCA (Life Cycle Assessment - ISO 14040);
  • strutturare un sistema gestionale per il controllo delle prestazioni ambientali;
  • redigere la Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD), ossia un documento che consenta di comunicare le prestazioni ambientali di un sistema di prodotto alle parti interessate. Rispetto alla vecchia norma ora è possibile sviluppare: una EPD completa, una EPD per singola tematica - es. Climate Declaration -, una EPD di settore o, anche, un sistema di certificazione del processo EPD;
  • la valutazione da parte di un ente terzo accreditato.
Per approfondire
Registrati per poter scaricare il contenuto richiesto: